La mappa dei Tram di Milano

Qui puoi trovare la mappa del tram di Milano e le informazioni complete su linee, stazioni, percorsi e biglietti del tram.

Mappa Metro Milano

Non c’è niente di più milanese di una cotoletta, della Madonnina e del tram. Quel tram giallo-arancio che percorre tutta la città come un’arteria. Con ben oltre 15 linee da nord a sud, il tram è uno dei metodi migliori per conoscere Milano senza doversi preoccupare di guidare nel traffico o di trovare parcheggio. Meglio se a bordo uno dei 150 tram 1928, quelli che sono stati costruiti tra il 1928 e il 1932. Insomma, un vero pezzo della storia della città lombarda: è la Milano metro.

Simboli e caratteristiche della mappa

In città, ci sono due tipi di linee tranviarie, contraddistinte da diversi colori. Le linee rosse marcano i tram urbani, quelli che rimangono all’interno del perimetro cittadino, quindi l’Area B è inclusa. Invece, linee di altri colori (come il blu) denotano tram extraurbani. Invece, i punti colorati sono i capolinea, il punto di arrivo o di partenza di un particolare tram. I numeri neri associati alle linee sono i numeri del tram (che arrivano fino al 33), quelli che i passeggeri leggono sulla stazione, sulle panchine di attesa in tutta la città o in cima al tram stesso.

Proprio come per i bus e per i treni, uno degli snodi principali per la rete tranviaria della città è il Duomo, al centro del cuore dei lombardi e al centro della mappa. Dato che i tram urbani si snodano in tutta Milano, passano anche per alcune delle aree più famose della città, così come passano per aree residenziali, lontane dal glam del centro. Ad esempio, è possibile esplorare Brera con il tram, senza perdersi la rinomata Pinacoteca. Oppure, i residenti e gli studenti arrivano al quartiere Città Studi senza difficoltà.

Invece, quella che la mappa non sottolinea sono orari e tariffe dei tram. Per i passeggeri, è importante sapere che le corse sono tutti i giorni dalle ore 4.30 fino alle 2.00-2.30. Questi orari potrebbero cambiare durante festività come il Natale e il 1° maggio quando i tram non corrono fino a notte, nemmeno nell’Area C.

Curiosità e informazioni utili

La società responsabile dei tram milanesi è ATM, cioè Azienda Trasporti Milanesi. Questo mezzo di trasporto ha iniziato a circolare in città nel 1876, trainati da cavalli. Se il mezzo in sé si è evoluto con i secoli, alcune cose sono rimaste le stesse. Come i famosi tram 1928, simili a quelli di San Francisco e Lisbona. I biglietti si possono acquistare nelle stazioni metro, ma anche in edicola o nei tabaccai della città.

I passeggeri più assidui possono fare un abbonamento mensile oppure annuale per le reti urbane. Per questi, alcune categorie di cittadini hanno agevolazioni di prezzo, come gli over 65 oppure gli under 27.

Però, a Milano i tram non sono solo un mezzo di trasporto. Infatti, sono anche un luogo di ritrovo e, a volte, di festa.

Ne sono un esempio i cosiddetti tram storici che ATM mette a disposizione di privati. Sono sei tram che vengono dagli anni '20 e '30, completamente restaurati. I passeggeri li possono noleggiare per una cena, per un servizio fotografico o per un evento aziendale. C’è anche il tram dedicato ai bambini, il TraMito, pieno di colori e divertimento. Insomma, questi mezzi storici sono il modo migliore per esplorare la città in un modo davvero alternativo.

I dati in questo articolo sono aggiornati a: ottobre 2022. È sempre consigliabile controllare i siti web della compagnia ATM per gli aggiornamenti sulla Tram e sui tragitti ed orari.